* 6 MOTIVI PER CUI BEPPE SEVERGNINI DEVE CHIEDERMI SCUSA ::

* 6 MOTIVI PER CUI BEPPE SEVERGNINI DEVE CHIEDERMI SCUSA ::

Ieri ho letto un tweet di Marianna Aprile sull’articolo di Beppe Severgnini che trovate per intero qui. Ero a pranzo fuori, ho preso il giornale e ho iniziato a leggere.

Ero a pranzo, ho mollato lì il giornale. Ma ci ho rimuginato su e ho finito di leggerlo ora.

Mi sono offesa come donna, donna che lavora, donna cresciuta al sud e pure come donna che vive al nord.

E dovreste essere offese assai molto anche voi: fatevi chiedere scusa.

1. Voi gente del nord non potete capire, lo dice Severgnini

(…) Ventisettemila tonnellate grigie nel mare blu, a trenta miglia dalle acque libiche. L’Europa finisce qui. Non è una fine cronologica: non ancora. È una fine geografica. Una frontiera che risulta evidente a chi arriva da sud, e cerca sollievo alla miseria. Meno chiara a chi osserva da nord.

Eppure a me – che vivo a Milano – è chiarissimo. Sicuramente dev’essere perché sono cresciuta al sud.

2. Nascondiamoci, presto!

Tante ragazze del sud, nella fortezza Bastiani galleggiante. Le trovo dovunque. Tra gli ufficiali e in infermeria, nell’hangar e in plancia. Non in cucina e in lavanderia, a meno che non si siano nascoste al mio arrivo.

Severgnini forse si aspettava di origliare conversazioni tipo: «Guarda c’è un giornalista! Nascondiamoci, non facciamoci trovare a pelare le patate!».

3. Cose da donne

Quando, durante un’esercitazione di salvataggio, c’era bisogno di un uomo in mare, s’è buttata lei, una donna. Dice Gueglio che, quand’è risalita, era entusiasta: «Ammira’, ma quando mai potevo immaginare una cosa del genere!».

Avrà detto solo questo, immagino. Chissà cosa ne pensa la Cristoforetti, per dirne una.

4. Voglio diventare il capo del mondo!

«Voglio diventare tecnica dei Ris dei Carabinieri», dice seria.

Dice seria, certo. E come lo dovrebbe dire?!
E se lo chiedessimo a Hillary Clinton che vuole diventare Presidente degli Stati Uniti? «Certo che sono seria!».

5. Le donne, si sa, sanno comportarsi bene a tavola

L’hanno messa a tavola con l’ospite, l’ammiraglio e il comandante, ma non sembra per nulla intimorita.

Sta sempre parlando di quella che vuole diventare tecnico dei Ris. E visto che immagino che l’ospite sia lui questa fa il paio col punto 2.

6. Correre… dalla mamma? No, è il garante della connettività di una portaerei!

C’è il tenente di vascello Gabriella Nastasìa, pugliese. Incarico: «capo componente tecnico operazioni garante della connettività Internet e telefonia di bordo». Traduzione: quando non riescono a telefonare a casa, vanno da lei.

A piangere, immagino. Ah no gli uomini non piangono.

 

Siete incazzati abbastanza? Potrebbe essere il momento di leggere Dispari, storie di spost, media e discriminazioni di genere, di Mara Cinquepalmi, Informant.

 

Source: DomitillaFerrari feed

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *