Su LinkedIn trovi lavoro, su Facebook gli amici

Su LinkedIn trovi lavoro, su Facebook gli amici


Su LinkedIn trovi lavoro, su Facebook gli amici

Se ci pensate le domande “perché dovrebbero assumermi?” o “perché dovrebbero acquistare da me?”, non sono molto diverse da “perché dovrebbero leggere i miei contenuti?”. Per attirare le persone avete bisogno di questo ingrediente: un contenuto interessante, facile da comprendere, che porti un evidente vantaggio a chi decide di acquistarlo “pagando” con il proprio tempo.
Il tempo è una risorsa finita, che decidiamo di spendere nel migliore dei modi e cercando di trarne il massimo del profitto. Ottenere tanta gente disposta a spendere il proprio tempo a leggere o vedere il video che avete creato, significa ottenere la loro temporanea fiducia. Un investimento che deve essere utile se volete che al vostro contenuto venga associata la percezione che ci si può fidare di voi, come autori o come professionisti. La fiducia crea la predisposizione a ritenervi affidabili e degni di essere seguiti e letti in futuro. Creerà le basi di affidabilità su qualsiasi azione vorrete far compiere a chi vi segue in futuro.

Come tutti i blogger autori di contenuti professionali, utilizzo i maggiori canali sociali per distribuire i miei articoli. Su ciascuno di essi ho persone collegate che hanno deciso di seguire le mie notizie preferendo l’una o l’altra piattaforma. Quello che noto è che, a parità di seguito o di interazione con il mio contenuto, è da sempre LinkedIn il canale che converte il contatto in occasioni lavorative.
Ogni piattaforma di comunicazione sociale ha uno scopo. Se siete in cerca di amicizie o siete single e cercate l’amore della vostra vita, probabilmente, il migliore social network per incontrare persone interessanti è Facebook. Questo perché il medium è incentrato sulla relazione e sull’intrattenimento. Su Facebook gli argomenti che più trovano spazio e vengono maggiormente premiati dall’algoritmo di visibilità, sono quelli improntati allo svago o alla discussione. Questa piattaforma può essere utilizzata anche a scopo lavorativo, io lo faccio di continuo, ma l’attività primaria non consiste solo nello scrivere contenuti. Deve essere supportata da una potente capacità di relazione con le persone collegate. Facebook è stato voluto per gestire le relazioni tra gruppi chiusi di amicizie e sarà sempre di più così. Anche se avete migliaia di amici, vedete sempre gli stessi.

LinkedIn è algoritmicamente diverso da Facebook e anche se non offre la possibilità di Twitter in fatto di propagazione delle notizie, ha una grande capacità di rendere visibili i tuoi contenuti ad un pubblico più vasto. Se non l’avete letto, vi rimando al post “Come funziona LinkedIn” di qualche settimana fa. A questa capacità va aggiunto che il pubblico è maggiormente predisposto al contenuto professionale e a richiedere il contatto nel caso trovasse interessante la vostra professionalità. Questa capacità non è compresa né tanto meno valorizzata dai professionisti. Come afferma su Forbes, Brian Mohr di YScouts “la gente non si cura del proprio profilo se non cerca da lavorare. Non capiscono che il mondo è cambiato, le aziende non cercano persone senza lavoro, cercano le persone migliori per l’inserimento nell’organico”. LinkedIn è lo strumento più semplice e più potente per ricercare profili professionali. Esserci con un profilo poco curato e senza attenzione ai contenuti è uno spreco imperdonabile per tutti quelli che vogliano ottenere un lavoro o vendere i propri servizi. Come dicevo all’inizio, non otterrete visualizzazioni del vostro profilo se non posterete contenuti interessanti e non avrete un seguito. Profilo (buono), contenuti (ottimi) e seguito (vasto) sono le tre condizioni indispensabili per ottenere l’autorevolezza e infine il contatto lavorativo.
Non potete restare sdraiati sulle vostre credenziali lavorative o in attesa di un contatto che non verrà mai. La piattaforma richiede impegno per facilitarvi nei risultati di ricerca di personale. Date a LinkedIn quello che LinkedIn vuole!

The post Su LinkedIn trovi lavoro, su Facebook gli amici appeared first on skande.


Source: Skande

Condividi questo post